Il Moby Dick di Alessandro Sanna e la bellezza delle immagini

Editore: Rizzoli; Collana: Ragazzi; Prezzo: 20.00 €; Pagine: 80; Formato libro: 32.5x23.0x0.4; Tipologia: CARTONATO; Data di uscita: 11/05/2021; ISBN carta: 978881715620

Esiste un certo snobbismo quando si parla di letteratura americana, dovuto più che altro allo snobbismo culturale europeo che ha sempre guardato agli U.S.A. con una certa puzza sotto il naso. Un raro senso di superiorità che non ha nulla davvero a che fare con il mondo intellettuale attivo, fatto di artisti e di una forte componente creativa che ha sempre guardato alle opere piuttosto che a chi le produce. Se pensiamo ai grandi della letteratura americana infatti (ma non solo) non ci stupisce affatto constatare che il primo grande successo lo hanno ottenuto proprio nel vecchio continente.

Mentre beavo i miei occhi con il volume che sono qui a recensire, il Moby Dick in versione illustrata ad opera di Alessandro Sanna, ho pensato a Herman Melville e a come il suo più grande capolavoro sia stato completamente snobbato e incompreso all’uscita dai suoi contemporanei tanto da condannare l’autore alla prematura fine della carriera. Era il 1851 e ci vollero circa trent’anni prima che Moby Dick potesse ricevere il consenso che meritava.

La storia, quella del capitano Achab e del capodoglio bianco a cui da la caccia, è la storia dell’uomo contro la natura e contro l’abisso, dell’incomprensibile a cui l’essere umano tende e contro cui si scontra, è il mistero insondabile della terra.

L’opera realizzata da Alessandro Sanna rispetta pienamente queste tematiche e rispetta o, meglio, omaggia l’immenso romanzo di Melville. Una trasposizione a disegni che attraverso le immagini esplica il mistero, lo sintetizza e ce lo mostra senza svelarlo, lo rappresenta nella forma che più compete all’arte: quella dell’immagine. Una serie di tavole che appaiono come aquerelli e che attraverso le pennellate e il tratto di Sanna si apre all’immaginazione rappresentando il viaggio nella maniera più diretta e potente possibile.

In poche pagine l’artista da la propria interpretazione di un romanzo complesso, estremamente descrittivo. Ci riesce benissimo in un racconto muto potente e sublime, un piacere per gli occhi e per lo stomaco del “lettore” che diviene vero e proprio spettatore di uno spettacolo magico.

L’edizione Rizzoli è monumentale, in grande formato, un cartonato bellissimo da sfogliare e che arricchisce la libreria di qualunque amante dei volumi illustrati e non solo. Stiamo parlando della collana per ragazzi ma credo possa fare la felicità di chiunque, che abbia letto il classico di Melville o meno. L’edizone è fresca fresca di stampa ed è stata una splendida sorpresa.

Grazie a Rizzoli Libri per la copia.

Leave a Reply