[Segnalazione] Pornopoema (di Andrea Biscaro & Sergal, 2020)

Titolo: Pornopoema; Autori: Andrea Biscaro e Sergal; Copertina flessibile : 100 pagine; ISBN-10 : 8833441806; ISBN-13 : 978-8833441801; Editore : Eretica (2 ottobre 2020).

Il fumetto è un media tanto potente quanto sottovalutato. Troppo spesso lo si vede ancora come un prodotto per bambini o, per lo meno, infantile. Non che ci sia qualcosa di male in questo, io personalmente amo le opere dirette ad un pubblico giovane o giovanissimo. Il fatto è che una concezione del genere è svilente e limitante: non tutti i fumetti sono per bambini e non è detto che un fumetto non sia diretto esclusivamente ad un pubblico maturo.

Un esempio di fumetto adulto e maturo dev’essere proprio Pornpoema, scritto da Andrea Biscaro e illustrato da Sergal. Il nome, in fondo, è tutto un programma.

TRAMA:

Marco Steiner è un famoso pittore, ritiratosi da alcuni anni in un piccolo borgo della Toscana con la splendida moglie Giulia. Un giorno irrompe nella loro vita un uomo, una sorta di demone-clown che turberà irrimediabilmente la mente già fragile di Marco. L’essere compare periodicamente a violentare la bella Giulia e il pittore è costretto a subire lo stupro della moglie che si ripete ciclicamente davanti ai suoi occhi. Marco Steiner non può far niente contro di lui. Ogni volta che cerca di aggredirlo, l’essere immondo scompare. Ma Giulia sembra inconsapevole di tutto. Le continue violenze avvengono in una specie di sonno costante, in una torbida trance. La presenza dello stupratore misterioso diviene un incubo sempre più concreto. Ma chi è veramente? È soltanto la proiezione della gelosia morbosa di Marco Steiner? È l’immagine divenuta carne dei desideri più sporchi e reconditi di Giulia? È forse una metafora della prostituzione dell’arte, della sua squallida mercificazione? Oppure è qualcosa di molto più terribile?

Pubblicato da Eritica Edizioni, Pornopoema è la storia di un’ossessione, il diario onirico di un delirio amoroso. Il volume in formato cartaceo è disponibile sul sito dell’editore e sui principali store on-line.

Qui il sito dell’editore.

Leave a Reply